controindicazioni / DOWNSIDES







CONTROINDICAZIONI / DOWNSIDES

Il progetto Controindicazioni ha l’obiettivo di indagare alcuni aspetti legati alla dimensione sociale ed esistenziale dell’identità umana.

Lo spiazzamento non è mai immediato e mai imposto con violenza per offrire il massimo stridore a rumore zero nella rarefazione del colore, il bianco candido, usato con necessità morbosa da diversi anni. Il lavoro si colloca nella dimensione dell’ossimoro, allo stesso modo in cui la termoformatura è un congelamento delle forme ottenute attraverso un innalzamento spasmodico della temperatura cui sono sottoposti gli oggetti, per sempre imprigionati sotto quella glassa sinuosa.

The project Downsides aims at looking into aspects of the social and existential dimension of human identity.

The strong effect is never immediate and never forced, in order to produce at the same time the loudest screech and the lowest noise, showing in the fading of colour, the pure white, used again and again for several years. This work shows the character of the oxymoron, as the thermoforming represents frozen forms obtained raising spasmodically the temperature of the objects, which are imprisoned forever below that sinuous glaze.