Olga Gambari

Attraversamenti *

Gino Sabatini Odoardi dipinge con la materia l’essenza degli oggetti; ne attraversa l’identità dalla pelle all’anima, dall’estetica al concetto. Termoformature in resine per monocromi scultorei.
L’artista prende gli oggetti e li racchiude, preservandone la memoria. Li toglie dalla caducità individuale per trasformarli in astratte icone simboliche. Semi in terra, con tutte le loro potenzialità.
In “Senza titolo con ciotola” la sagoma di una chiesa diventa immagine di tutte le ideologie, religioni, tendenze in cui l’uomo si rifugia per esistere.
Pericolose cucce che tengono al guinzaglio, privando le persone di occhi e cuore.
Alzatevi e passate attraverso.

Olga Gambari
Torino, Luglio 2006

* Testo critico pubblicato sul catalogo ed. Mar & Partners Art Gallery, Torino, 2007, pp. 6-7 in occasione della mostra collettiva “Attraversamenti” a cura di Olga Gambari (23 Ottobre – 21 Dicembre 2007), Galleria Mar & Partners, Torino.

Category: texts